DM | Pippo Gennaro, leader della serie D maschile e prime riconferme

DM | Pippo Gennaro, leader della serie D maschile e prime riconferme

Il Volley Club Leoni ha ufficializzato l’iscrizione per partecipare al campionato di serie D maschile per la stagione sportiva 2018/2019. In panchina ancora una volta un punto fermo per il Club: Pippo Gennaro, da sempre validissimo responsabile di tutto il settore maschile. Anche quest’anno il suo lavoro verrà coadiuvato dal prezioso secondo allenatore Francesco Bonanno.

Dopo il terzo posto in classifica della scorsa stagione, la prima squadra maschile si appresta ad affrontare un campionato che privilegerà i giovani talenti che l’anno scorso hanno iniziato a prendere confidenza con la categoria, e che adesso, invece, saranno i protagonisti.

Si riparte dall’energia e la determinazione dei centrali: Richard Opoku Mensah, classe 2001 e Andrea Sicilia, classe 2002; quest’ultimo ha partecipato alla selezione provinciale e alla selezione regionale per i Giochi delle Isole.

Riconfermati anche due schiacciatori che hanno mostrato margini enormi: la banda Francesco Cusimano, classe 2003, e l’opposto Andrea Russo, classe 2003; anche loro hanno preso parte alla selezione provinciale, insieme al libero Leonardo Ferrera, classe 2003, uno dei giovani più interessanti da seguire quest’anno per la tecnica e la precisione. Leo Ferrera ha partecipato anche alla selezione regionale per il Trofeo dei Tre Mari.

Questo promettente gruppo di giovani sarà affidato a Pippo Gennaro, tecnico dall’elevata professionalità, che non è certamente nuovo del settore giovanile. Lo scorso anno ha conseguito il titolo di istruttore federale qualificato smart coach, oltre ad essere stato per 12 anni selezionatore di talenti nella nostra regione. Inoltre, i nostri giovani saranno accompagnati da atleti di esperienza che li aiuteranno a valorizzarsi e a migliorarsi giorno dopo giorno.

Pippo Gennaro, non vede l’ora di cominciare a lavorare con tutto il gruppo.

Quest’anno puntiamo alla zona playoff per la promozione in serie C, e sono certo che questa commistione, già testata la scorsa stagione, tra l’esperienza dei più esperti e l’entusiasmo dei giovani, si consoliderà ancora di più.